Jump to Navigation
Breve descrizione: 
La riforma prevede l’attuazione del processo di valutazione del rischio di ponti e viadotti esistenti, secondo modalità definite dalle Linee guida previste dal D.M. n. 578 del 17.12.2020, che assicureranno l’omogeneità della classificazione e della gestione del rischio, della valutazione della sicurezza e del monitoraggio dei ponti, viadotti, rilevati, cavalcavia e opere similari, esistenti lungo strade statali o autostrade gestite da Anas S.p.A. o da concessionari autostradali.
Traguardo/Obiettivo: 
Traguardo
Denominazione del traguardo/obiettivo: 
Entrata in vigore delle "Linee guida per la classificazione e gestione del rischio, la valutazione della sicurezza e il monitoraggio dei ponti esistenti"
Tempistica attuativa prevista: 
T4 2021
Stato Provvedimento: 
Data: 
Novembre, 2021
Stato dell'arte effettivo: 
La riforma risulta in corso di approvazione
Sintesi Grafica: 
Data: 
Febbraio, 2022
Stato dell'arte effettivo: 
Il CSLLPP in coordinamento con gli enti locali ha elaborato un documento finalizzato a estendere l’attuazione delle Linee guida, attualmente applicabili per le strade di rilievo nazionale, all’intera rete viaria italiana. Tale documento ha ricevuto l’intesa in Conferenza Unificata il 2 dicembre 2021 ed è stato approvato con D.M. MMS n.493 del 03/12/2021, in corso di registrazione presso la Corte dei Conti.
Sintesi Grafica: 
Data: 
Maggio, 2022
Stato dell'arte effettivo: 
Come rilevato nel corso del secondo monitoraggio, la riforma è approvata. Entro il 31 maggio 2022, l’Anas e i gestori autostradali devono trasmettere agli uffici competenti del MIMS e all’Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali (Ansfisa) l’elenco delle opere soggette al monitoraggio dinamico e il piano delle attività per l’attuazione del sistema dinamico di controllo, dal censimento delle strutture all’installazione della strumentazione, alla raccolta e elaborazione dei dati.
Sintesi Grafica: 
Data: 
Agosto, 2022
Stato dell'arte effettivo: 
Come rilevato nei precedenti monitoraggi, la milestone è stata raggiunta con D.M. MIMS n. 493 del 03.12.2021 con parere favorevole del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici all’applicazione delle suddette linee guida anche alle infrastrutture stradali e autostradali di cui ai commi 1 e 2 dell’art. 14 del DL 24 settembre 2018, n. 109, comprese quelle degli enti locali.
Sintesi Grafica: