Jump to Navigation
Breve descrizione: 
La riforma è volta a semplificare le procedure logistiche attraverso la digitalizzazione dei documenti, con particolare riferimento all'adozione della CMR elettronica, anche sulla scorta dei regolamenti UE 1055 e 1056/2020 finalizzati, rispettivamente, a facilitare lo scambio di informazioni elettroniche e a prevedere l’utilizzo della “Convention relative au contrat de transport international de marchandises par route" elettronica (eCMR) come parte dei controlli sulle operazioni di cabotaggio stradale, alla modernizzazione della normativa sulla spedizione delle merci ed all’individuazione dei laboratori di analisi accreditati per i controlli sulle merci.
Traguardo/Obiettivo: 
Traguardo
Denominazione del traguardo/obiettivo: 
Emanazione del provvedimento legislativo di adesione al protocollo internazionale aggiuntivo della convenzione CMR.
Tempistica attuativa prevista: 
Entro T2 2024 dovrebbe essere emanato l'atto normativo
Stato Provvedimento: 
Data: 
Novembre, 2021
Stato dell'arte effettivo: 
Viene previsto che l'effettiva attuazione della eCMR comporti la definizione di un accordo quadro tra MIMS, organi di controllo e associazioni di imprese di autotrasporto per definire gli obiettivi del progetto e delle sue modalità operative, tenendo conto anche delle iniziative internazionali già esistenti ed in tal senso non risulta costiutito alcun gruppo di lavoro per la definizione degli aspetti tecnici ed operativi per l’adesione al protocollo della Convenzione CMR.
Sintesi Grafica: 
Data: 
Febbraio, 2022
Stato dell'arte effettivo: 
Sebbene la milestone sia abbastanza distanziata come scadenza temporrale, non appaiono avviati i lavori per la definzione dell'accorod quadro sulla definizione degli obiettivi e delle modalità operative dell'adesione al protocollo eCMR
Sintesi Grafica: 
Data: 
Maggio, 2022
Stato dell'arte effettivo: 
"Esattamente come nel monitoraggio precedente, sebbene la milestone ha una scadenza temporale non a breve (T2 2024), non risultano avviati i lavori per la definizione dell'accordo quadro inerente gli obiettivi e le modalità operative di adesione al protocollo eCMR. Il MIMS comunica ufficialmente solol'avvio di un'interlocuzione con il MAECI in vista dell'adesione al protocollo sulla lettera di vettura elettronica. "
Sintesi Grafica: 
Data: 
Agosto, 2022
Stato dell'arte effettivo: 
"Sulla base dell'ultimo monitoraggio del MIMS non risultano esserci stati progressi rispetto al trimestre precedente, evidenziando esclusivamente l'interlocuzione avviata con il MAECI in vista dell'adesione al protocollo sulla lettera di vettura elettronica. Non risulta tuttavia istituito il gruppo di lavoro per la definizione strategica ed operativa di adesione al protocollo. "
Sintesi Grafica: 
Data: 
Novembre, 2022
Stato dell'arte effettivo: 
Sulla base dell'ultimo monitoraggio del MIMS non risultano esserci stati progressi a livello normativo rispetto al trimestre precedente, evidenziando esclusivamente l'interlocuzione avviata con il MAECI in vista dell'adesione al protocollo sulla lettera di vettura elettronica. Per quel che concerne il gruppo di lavoro per la definizione strategica ed operativa di adesione al protocollo, risulta concluso il progetto sperimentale e-CMR Italy, avviato da Unioncamere con il tecnico di Uniontrasporti e con il coinvolgimento di 5 imprese di autotrasporto nazionale, e teso ad individuare gli ostacoli, le criticità e le possibili resistenze che possono impattare su una veloce ed ampia adozione della lettera di vettura elettronica da parte delle imprese italiane.
Sintesi Grafica: